Alba e le Langhe


Di seguito vengono descritte, in ordine alfabetico, varie località delle Langhe visitate in più occasioni ed in anni differenti.

Alba (2003)
Bel centro storico, molto animato anche la sera. Sosta notte dietro la stazione (parcheggio vicino al centro ma un po’ rumoroso).

Barolo (2007)
Bella area turistica con fontanella e griglia per le acque grigie all’ingresso del paese provenendo da La Morra.

Bossolasco (2003)
Paese situato sul crinale di una collina con un bel panorama sulle Alpi Marittime. Sosta lungo la strada principale. Centro storico carino con una grande chiesa.

Cherasco (2005)
Cittadina con torri e chiese antiche: carina e panoramica. Area camper con “camper service”, nei pressi del bel castello visconteo e vicino al campo sportivo. La città è famosa per l’allevamento e la cucina delle lumache nonché per i “baci di Cherasco”, cioccolatini con le nocciole.

Chisone Cavour
Castello visitabile con enoteca.

Cravenzana (2003)

Zona di coltivazione delle nocciole. Sosta sull’erba vicino al sacrario dei caduti.

Gallo d’Alba
Famoso per la fabbrica del torrone.

La Morra (2010)

Bella piazza con bellissimo panorama e bella anche la passeggiata attorno alle mura. Nella parte bassa del paese ci sono due parcheggi entrambi molto panoramici: uno accanto ai giochi dei bambini e un altro, molto grande e posto più in basso, pochi metri prima (se si proviene da nord). In bassa stagione possibilità di sosta anche accanto al bar del campo sportivo (con fontanella). Nei pressi del laghetto comunale (a 500 metri dal paese) c’è invece un’area camper. Nei pressi del paese passa il sentiero del Barolo di 13 km. Se si vuole fare una breve passeggiata tra vigne e noccioleti si può andare a vedere la bella chiesetta della “Madonna di Loreto” con tavolo da picnic accanto (meglio non andarci in camper perchè c’è pochissimo spazio per fermarsi e manovrare). In frazione Vergne c’è un’altra area camper.

Montelupo (2003)

Bella piazza. Sosta camper panoramica.

Neive (2010)

Situata lungo la “strada romantica” nella zona del barbaresco, Neive è bella e ha uno splendido panorama sulle Langhe e sulle montagne. E’ definita uno dei più bei paese d’Italia e ha origini addirittura romane anche se le costruzioni rimaste sono soprattutto medioevali. Sosta accanto al campo da calcetto in un bel piazzale oppure, più in basso, nei pressi del cimitero. Panoramicissimo anche il vicino Bricco di Neive.

Novello (2007)
Bel castello e porta medioevale. Sosta nel grande parcheggio all’ingresso del paese, sulla destra provenendo da Barolo, oppure sotto il castello.

Pollenzo (2007)

Molto belle tutte le costruzioni dell’Università di Scienze Gastronomiche, la Chiesa e il castello. Bello anche il parco che le circonda. Le costruzioni sono tutte in mattoni rossi ed il verde è molto curato. Piacevole gironzolare per il bel paesino che conserva i resti di un anfiteatro romano (“Pollentia”). Sosta nel grande parcheggio nuovo, sterrato, vicino alla zona dell’Università.

Ponticello d’Alba (2005)
Possibilità di sosta vicino alla scuola materna ed al campetto da calcio.

Rodello (2003)
Bel paese.

Santa Vittoria d’Alba
Borgo con castello non visitabile perché adibito a ristorante, bel panorama.

Santo Stefano Belbo (2004)
Paese natale di Cesare Pavese con la biblioteca a lui dedicata, ricca di poster che ne raccontano la vita.

Serralunga d’Alba (2005)
Piccolo parcheggio panoramico lungo la strada principale. C’è una fontanella e dall’altro lato della strada i servizi pubblici. Il paese è molto carino e panoramico ed ha al centro un bel castello visitabile.

fiume Tanaro (2010)

Nei pressi di Pollenzo si può sostare accanto ai resti del vecchio ponte in mattoni rossi sul fiume Tanaro: molto bello. Da lì si può prendere la pista ciclabile che, tutta in piano, correndo nei pressi del fiume in una decina di km porta ad Alba. La pista ciclabile è parte su asfalto e parte sterrata: non è particolarmente panoramica ma tranquilla perchè passa lontano dalle strade (a parte l’arrivo ad Alba dove passa anche accanto allo stabilimento Ferrero).

Verduno (2010)
Paese con un bellissimo belvedere ma parcheggio piccolissimo lì accanto. Meglio fermarsi in basso e salire a piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *