(13 – 17 agosto 2002)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 2 ragazzi

Andrate, San Giacomo
Sosta nell’ultimo parcheggio dei giardini pubblici del paese, dopo il campo sportivo. Nell’unico incrocio in mezzo al paese prendere la stradina in salita e poi proseguire sempre diritto (svoltando a destra si sale invece verso San Giacomo). Un cartello indica che è vietata la sosta notturna dei camper ma, pur essendo ferragosto, non viene nessuno a lamentarsi o a mandarci via. Non c’è possibilità di scarico ma c’è vicino una fontana (non raggiungibile con la gomma) ed anche i servizi igienici del parco giochi. La zona è molto bella e soprattutto adatta a fare un po’ di sport (camminate, calcio, tennis, percorso ginnico, pallacanestro) e a far giocare i bambini (pattinaggio, ruscello, sabbiera e giochini vari). Sempre nella zona c’è anche un bel museo di vecchi utensili locali. Appena sopra Andrate, a San Giacomo, è possibile fare deltaplano e salire a piedi sulla cima del Mombarone (circa 2 ore e mezza) da cui si gode uno splendido panorama. La strada per San Giacomo è una stradina di montagna ed alla fine c’è un parcheggio sterrato ma nelle ore centrali è sempre strapieno: meglio andarci la mattina presto o la sera. A San Giacomo c’è un’area pic-nic attrezzata.