Costa Azzurra e Provenza

(28 dicembre 1992 – inizio gennaio 1993)
Autocaravan: Roller Versilia 550 – Equipaggio: 2 adulti e 2 ragazzi

Menton, Monaco
Sosta a Menton in un parcheggio all’inizio della città vicino ad un Supermarket (centro sportivo sul mare). Visita alla bella città in mattinata e poi gita in treno a Monaco (treno ogni mezz’ora circa). A Monaco visita alla città di Monaco ed al Museo Oceanografico ma non a Montecarlo, vista solo dall’alto (foto). Ritorno a Menton in treno da dove ci si deve spostare perché la polizia ha messo su ogni camper un avviso di divieto di sosta! Ci spostiamo a Roquebrune, un paesino a picco sul mare verso Montecarlo. Parcheggio in piazza sotto le rocce (anche qui c’è il divieto ma nessuno ci dice niente).

Roquebrune, La Turbie, Eze
Visita a Roquebrune. Paese medioevale molto grazioso e ben tenuto, con negozi e ristorantini. Al centro, visita al castello del X secolo con stupendo panorama (foto) sul mare e Montecarlo. Spostamento a La Turbie per il pranzo: monumento di Augusto (foto). In pomeriggio spostamento a Eze con strada molto panoramica (Corniche Superieur). Parcheggio davanti alla fabbrica di profumi e saponette (con visita guidata). Il paesino è molto grazioso (foto), medioevale e ben curato. In alto si può visitare i resti del Castello con bel panorama sulla costiera di Nizza. Quasi tutti i parcheggi, anche qui, sono vietati ai camper ed i campeggi sono tutti chiusi… Si può dormire in un parcheggio appena sotto la chiesa.

Beaulieu, Cap Ferrat
Scendiamo da Eze ed arriviamo a Eze Sur Mere e da qui a Beaulieu. Da questo piccolo paese si prende la strada che va a Villa Keryles, imitazione di un’antica villa greca e si parcheggia vicino al Centro Congressi “La Rotonde”. Da qui parte un sentiero di circa 2 Km che si dirige verso la punta Cap Ferrat (Golf St. Hospice) tra belle ville e calette. Trasferimento serale ad Antibes.

Antibes, St. Raphael
Al porto di Antibes si parcheggia senza divieti. Si è vicini al centro storico con le mura, abbastanza pregevoli. Giro del Cap D’Antibes, simile a Cap Ferrat, con sosta a La Plage de la Garoupe con vista sulla Baia degli Angeli e sull’aeroporto di Nizza. Assai più disagevoli i sentieri che percorrono, parzialmente, il capo. Trasferimento serale a Saint Raphael dove sostiamo al porto, di fronte alla cattedrale romanica dei Templari, con splendido presepe animato.

Cap Roux, Le Lavandou
Giro della Corniche d’Or verso St. Raphael. Cap Roux con splendide calette contornate da rocce di porfido rosso e l’imponente mole di alcuni picchi del massiccio de L’Esterel. Trasferimento serale a Calalair e poi a Le Lavandou dove si dorme al porto da cui ci si può imbarcare per le isole di Hyeres (Porquerolles).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *