Bolzano e Verona

(6 – 10 dicembre 2000)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 3 ragazzi

Bolzano
Durante il viaggio moltissimo traffico a Milano (lunghe code) perché domani è Sant’Ambrogio (8 dicembre)! Per l’area sosta camper uscire a Bolzano Sud e seguire i cartelli che indicano “Fiera”. Si arriva a due parcheggi riservati ai camper, con omaggi per i camperisti e spettacolino per i bambini. Da lì si prende l’autobus 10A (per il ritorno il 10B) verso il centro che dista 5 km. I biglietti per gli autobus sono in vendita presso i parcheggi. Il centro storico di Bolzano è bello (foto), in particolare la piazza Walther, dedicata al più grande poeta medievale tedesco, su cui si affacciano delle belle case dai colori pastello ed il Duomo con campanile gotico. Bella anche la Piazza delle Erbe con le bancarelle della frutta e dei prodotti tipici regionali. La via più nota e frequentata della città è Via dei Portici che si stacca da Piazza del Municipio ed è ricca di negozi eleganti e costosi! Alcuni vicoli e gallerie la collegano alle vie vicine e parallele. Le case del centro storico presentano spesso facciate colorate a tinte pastello ed impreziosite da specie di torrette poligonali sporgenti (foto). Pranziamo al “Cavallino bianco” di via Bottai (bel locale tipico con cameriere in costume e strapieno di gente), di fronte all’interessante museo di scienze naturali molto ben organizzato ed interattivo. Buoni i canederli al burro fuso e lo strudel fatto in casa, discreto il “piatto del contadino” con carrè di maiale affumicato, agnello, salsiccia, crauti. Prezzi contenuti. Il mercatino di Natale (situato principalmente in piazza Walther), alla fine, è la cosa tutto sommato meno accattivante e soprattutto impraticabile il giorno 8 dicembre (ci sono circa 1000 camper nei parcheggi e migliaia di turisti a spasso per la città!). Da non dimenticare la lotta per riuscire a salire sugli autobus per il ritorno il giorno 8 dicembre! Nei pressi dei parcheggi ci sono due camper service ma per poterli utilizzare bisogna fare una discreta coda.

Verona
Per visitare Verona è meglio non addentrarsi troppo nel centro perché ci sono anche strade strette e con molte auto parcheggiate: è bene rimanere lungo l’Adige. Parcheggiamo proprio vicino al bellissimo ponte Scaligero. Passeggiata per vedere il castello, l’arena, la casa di Giulietta (se si vuole provare l’emozione di affacciarsi al famoso balcone è possibile vistare l’interno della casa: costo £ 6000). Anche Verona è una bella città (foto) ma c’è molta gente e così ci spostiamo verso il Lago di Garda in cerca di tranquillità. Abbiamo fatto un tentativo di utilizzo del camper service di Peschiera ma l’area camper (piccolina) in cui si trova è talmente piena che qualcuno ha parcheggiato persino sull’area per gli scarichi!

Bardolino
A Bardolino, sulle rive del Lago di Garda, sostiamo davanti alla farmacia (fermata degli autobus). Acqua nei pressi. Il paese è molto carino, sia il centro che la passeggiata lungo il lago. Si dorme senza accendere la stufa perché il clima è decisamente mite qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *