Alsazia e Strasburgo

(30 dicembre 1995 – 6 gennaio 1996)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 2 ragazzi

Strasburgo
Si parcheggia nel piazzale “Place de l”Hospital” con parchimetro (max 4 ore, escluso domenica e festivi) a 5 minuti a piedi dalla cattedrale. Il centro storico è bellissimo: cattedrale gotica (Notre Dame) incredibile e case a graticcio (la Petite France) molto ben curate. Il fiume Ill ed un suo canale fanno il giro del centro storico trasformandolo in un’isola. La città è addobbata per le feste in un modo diverso da quello a cui siamo abituati: ci sono manichini di Babbi Natale arrampicati sui balconi o sulle finestre degli edifici. A mezzanotte (San Silvestro) gli abitanti di Strasburgo si trasformano in “dinamitardi” esattamente come gli italiani e camminare per le strade tra mezzanotte e l’una è a proprio rischio e pericolo… Al mattino andiamo a vedere l’Orologio Astronomico presente nella cattedrale (si muove alle 12,30). In pomeriggio passeggiata nella Petite France e lungo il fiume: i musei oggi sono chiusi. Cena nel caratteristico ristorante della Petite France dal nome “Pont St. Martin” a base di piatti tipici locali: choucrute (carne di maiale, wurstel e crauti), bakaeoffe (carni miste bollite con verdure) e buoni dolci ipercalorici. Prezzi come da noi.

Obernai, Colmar, Kaysersberg, Eguisheim, Ribeauvillè, Riquewihr, Mont St. Odile
Il viaggio continua nei posti citati. Rifornimento d’acqua in un’area di servizio sull’autostrada di Strasburgo, nei pressi dell’aeroporto. Bella tutta la zona. La prima settimana di settembre a Ribeauvillè c’è la festa dei menestrelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *