(3 – 8 gennaio 2000)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 2 ragazzi

Golfo di Baratti, Populonia (3 gennaio, lunedì)
Aggiornamento 2006 – Tutta la zona del Golfo di Baratti è vietata ai mezzi più larghi di 2 metri : rischio di multa. Bisogna fermarsi nell’area camper a pagamento che c’è su un grande prato nei pressi della svolta per Populonia. Da lì parte una navetta che porta al mare, a Populonia e al Golfo di Baratti. Il posto è bellissimo.

Populonia (4 gennaio, martedì)
Visitiamo l’area archeologica di Populonia con le tombe etrusche scavate in una parete di roccia ed i resti di una cava di pietra (parco aperto da un anno e gemellato con quello di Campiglia, cioè sconto del 50% sul biglietto del secondo parco visitato: £ 50.000 a famiglia + £ 25.000 a famiglia per il secondo parco). Visita interessante accompagnati da una guida.

Campiglia (5 gennaio, mercoledì)
Andiamo a Campiglia e ci dirigiamo subito al parco archeo-minerario. Lì si possono visitare le rovine di un vecchio paese di minatori costruito arroccato su di un cucuzzolo, attorno ad una torre di difesa e cinto da mura. Una guida ci illustra come vivevano signorotti e minatori a quell’epoca (14-esimo secolo circa). In pomeriggio, sempre nel parco, visitiamo un braccio di 360 metri di miniera abbandonata. Sempre con la guida si va sottoterra, muniti di casco, e si vede come venivano estratti i minerali della zona: ferro, piombo argentifero e rame. Argento e rame venivano usati per coniare le monete a Pisa. Per visitare il paese di Campiglia è possibile utilizzare un parcheggio inclinato all’inizio del paese.

Follonica, Venturina (6 gennaio, giovedì)
Andiamo a Follonica e parcheggiamo nei pressi del lungo mare dove finisce il senso unico (svolta a sinistra). Si accede alla spiaggia libera attraverso una bella pineta. La spiaggia è molto lunga, bella e sabbiosa ed il paese è pieno di gente e di negozi.

Calidario di Venturina (7 gennaio, venerdì)
Giornata passata al Calidario di Venturina dove c’è un laghetto, trasformato in una grande piscina di acqua a 36°. L’ingresso costa £ 20.000 a testa, sdraio comprese, in bassa stagione (cioè fino al 1° aprile) e £ 24.000 dopo e si può entrare ed uscire durante la giornata (ad esempio per pranzare in camper). Stiamo 2 ore al mattino e 2 ore al pomeriggio. La piscina è dotata di spogliatoi riscaldati, bar, noleggio costumi, ciabatte, ecc. È molto “godereccio” soprattutto perché fuori ci sono dagli 8° ai 12°. Per la sosta notte è possibile utilizzare il grosso parcheggio nei pressi del Calidario stesso. Per arrivarci prendere la strada per Suvereto e seguire le frecce; si trova accanto allo stadio Santa Lucia.

Suvereto, Marina di Bibbona, Marina di Cecina, Castiglioncello
Suvereto è un bellissimo borgo medioevale: dispone di un’area camper (con camper service) all’ingresso del paese, prendendo la strada che sulla destra porta al campo sportivo. A Marina di Bibbona è possibile sostare vicino ad un enorme prato con toilette. Da lì inizia una pista ciclabile che, attraverso la pineta, raggiunge Marina di Cecina costeggiando la lunga spiaggia sabbiosa. Dopo Marina di Cecina, meno bella di Bibbona, andiamo a vedere Castiglioncello. Costruito su di un colle, è pieno di ville ed il mare è arginato da un grossissimo e lungo scoglio marrone bucherellato: graziosa la passeggiata che lo costeggia ma difficile trovare un buon punto di sosta per camper vicino al mare.