Marilena Perego

Viaggi in camper (ma non solo) dal 1989 ad oggi

Viaggi in camper - Olanda

(18 – 29 aprile 2014)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 3 adulti

Schiltach, Feudenstadt, Heidelberg

Visitiamo Schiltach, nella Foresta Nera, che è un paese molto bello attraversato da un fiume. Ha case a graticcio ricche di particolari di buon gusto. Sostiamo in un parcheggio alla fine del paese sulla sinistra provenendo da sud. E’ indicato anche un altro parcheggio camper più in centro.
Proseguiamo quindi per Feudenstadt. I paesi della Foresta Nera sembrano tutti graziosi, ben curati, fioriti ed il paesaggio naturale alterna pinete a pascoli. A Feudenstadt parcheggiamo lungo una via a destra della grande piazza e un po’ più in basso ma ci sono anche grandi parcheggi ad esempio nell’area delle terme (Bad). Il posto è molto turistico e famoso per avere una “enorme” piazza quadrata, bella e animata su cui si affaccia una chiesa protestante, bellissimi giochi per i bambini, una grande fontana a più getti, tanti locali e, a volte, anche le giostre.
In pomeriggio raggiungiamo Heidelberg e sostiamo oltre la città, sulla riva sinistra del fiume, dopo il famoso ponte ad archi in un piccolo parcheggio sulla destra. In centro alla città c’è un’area camper indicataci dall’azienda del turismo ma siamo senza navigatore e non l’abbiamo trovata.  Dal parcheggio prendiamo le biciclette e su comodissime piste ciclabili arriviamo fino al ponte da dove proseguiamo a piedi. La città è molto bella, con ricchi palazzi e belle chiese, dominata da un fantastico castello semi-diroccato. C’è anche una funicolare che porta ad un belvedere. Essendo una città universitaria è piena zeppa di giovani di diverse etnie ma anche di molti turisti. A piedi andiamo fino al castello dove c’è un bel panorama sulla città e sul fiume (navigabile in battello).

(altro…)

Olanda 2002 – Olanda in camper

(24 aprile – 5 maggio 2002)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 2 ragazzi

Kinderdijk (25 aprile, giovedì)
Sosta nell’ultimo parcheggio sulla destra, alla fine del paese (sarebbe vietato), da cui parte la pista ciclabile per visitare i mulini. Facciamo subito un giro in bicicletta perché c’è una bellissima luce (manca poco al tramonto) e lo spettacolo è molto bello. Ci sono anche un sacco di animali, tutti con prole: anatre, aironi, folaghe, mucche, pony e purtroppo anche milioni di moscerini verdi che, a fine giornata, si sollevano a nuvole e vanno a farsi un giro (basta un paio di occhiali). Lo spettacolo dei mulini a fine giornata ripaga da solo le fatiche del viaggio (foto). Nel parcheggio ci accoglie un signore di Biella che vive qui da 42 anni.

(altro…)

  • 0 Commenti
  • Viaggi in camper in: Europa, Olanda
  • Olanda 1990 – Olanda in camper

    (20 aprile – 1 maggio 1990)
    Autocaravan: Roller Versilia 550 – Equipaggio: 2 adulti e 2 bambini

    Oosterbeek (21 aprile, sabato)
    Cena in un paesino vicino ad Arnhem: Oosterbeek. Molto carino, con tante villette ben curate (foto) e prati bellissimi. Sosta per la notte nella piazzetta dell’ente per il turismo (VVV).

    (altro…)

  • 0 Commenti
  • Viaggi in camper in: Belgio, Europa, Germania, Lussemburgo, Olanda
  • Olanda 1989 – Olanda in camper

    (28 aprile – 7 maggio 1989)
    Autocaravan: Roller Versilia 550 – Equipaggio: 2 adulti e 2 bambini

    Kinderdijk, Rotterdam, Delft (30 aprile, domenica)
    Oggi abbiamo fatto il primo giro in bicicletta per vedere i 19 mulini a vento di Kinderdijk. I mulini sono molto belli e suggestivi, ma ci hanno colpito anche gli olandesi che andavano a messa in bicicletta, vestiti con cappellini, velette e fiocchi. Nel nostro giro abbiamo visto alcuni tipi di uccelli (e i nidi di anatra e folaga) e delle bellissime casette con un minuscolo giardino ricco di fiori e cespugli. Le case non hanno persiane e le grandi vetrate sono parzialmente chiuse da tendine di pizzo e moltissime piante d’appartamento. In pomeriggio siamo andati a Rotterdam. Abbiamo parcheggiato sul porto e siamo saliti sulla torre girevole (185 m). Poi siamo stati al luna park a vedere la folcloristica popolazione dei Rotterdamesi (più del 50% di colore, alle giostre). La città sembra abbastanza bella anche se sono un po’ troppo mischiati i palazzi futuristici e le vie di case tipicamente olandesi. Il porto è enorme. Cena al parco, con un bellissimo prato all’inglese, con anatre e leprottini!

    (altro…)

  • 0 Commenti
  • Viaggi in camper in: Europa, Olanda