(25 novembre – 11 dicembre 2016) – 6 adulti

Venerdì 25 novembre
Volo KLM da Milano Linate per Amsterdam dove proseguiamo (sempre con KLM) verso L’Avana.
Auto nel parcheggio ParkinGo a Linate al costo di 95€ per 17 giorni in posto scoperto.
Volo KL1618 delle 6:30 per Amsterdam Schiphol con arrivo alle 8:30.
Scalo di due ore senza ritiro dei bagagli.
Volo KL723 delle 10:30 per L’Avana con arrivo alle 15:20 locali (durata del volo 10h e 50min).
Durata totale del viaggio: 14h e 50min.
Costo dei voli A/R per una persona: 1.138€ + 20€ per la scelta del posto nel viaggio di ritorno.
Costo del visto per una persona e dell’assicurazione medica obbligatoria con Cuba Latin Travel:  63€.
1€ equivale all’incirca ad 1CUC cubano.
All’aeroporto di Amsterdam, durante lo scalo, non si ritirano i bagagli perché la compagnia aerea è sempre la stessa (KLM) ma bisogna fare il controllo elettronico del passaporto (con fotografia). Proseguiamo con il volo lungo per L’Avana: tranquillo (qualche piccola turbolenza) con due pasti e svariati spuntini. In dotazione danno cuscino, coperta e cuffie per il monitor.
All’uscita dell’aeroporto ci attendono i due tassisti che ci ha mandato (30CUC ciascuno) la padrona della nostra “casa particular” prenotata dall’Italia per tre notti. Le nostre due stanze da tre posti ciascuna si trovano nel quartiere Vedado, vicino a “Plaza de la Revolution” e costano 30CUC al giorno ciascuna più 3CUC a testa per ogni colazione. Per cambiare gli € si può andare o in banca oppure, meglio ancora, in un cambio (cadeca). Vista la difficoltà nel trovare chi accetti le nostre carte (bancomat compresi) è bene portarsi più contante possibile dall’Italia (a meno che si viva nei resort o comunque nelle zone assolutamente turistiche).
Per l’affitto di mezzi di trasporto (auto o furgoni) è bene rivolgersi alle agenzie governative (Cubacar) perché molto più affidabili. I prezzi, per essere a Cuba, sono molto elevati (circa 80CUC al giorno per un auto escluso il carburante). L’Avana ci appare subito come una città abbastanza costosa e dove è bene tenere le antenne dritte perché il turista, anche se con il sorriso, viene spesso accalappiato per strada allo scopo di vendergli un qualsiasi servizio.
Per il trasporto in città si possono utilizzare anche i simpatici coco-taxi che sono delle Apecar trasformate a forma di noce di cocco gialla.

(altro…)