(4 – 8 dicembre 2003)
Autocaravan: Laika EcoVip 3 – Equipaggio: 2 adulti e 1 cane

Asiago

Sosta notte nel grande parcheggio (rumoroso) all’inizio del paese sulla destra. Divieto di sosta camper nel piazzale del palazzetto del ghiaccio ma possibilità di sosta in quello accanto (a sinistra), che però non è in piano. Altra possibilità di sosta per la notte nel parcheggio dell’Istituto Alberghiero, vicino al Sacrario (molto silenzioso). Asiago è carina, con il suo bel municipio e palazzi tipici. Bello anche il piccolo laghetto. Interessante da visitare il Sacrario ai Caduti della Grande Guerra che raccoglie un elevatissimo numero di spoglie di giovani soldati italiani ed austriaci (13.800 solo gli austriaci). Nei pressi di Asiago molte possibilità di escursioni alpinistiche, passeggiate, giri in bicicletta, ecc. In inverno, con la neve: sci di fondo, discesa e passeggiate con le racchette da neve.

Gallio
In questo periodo ci sono i mercatini di Natale: poche casette con le solite cose e Babbo Natale, ma distribuzione gratuita di ottime caldarroste e vino caldo. Curiosi da vedere i tre trampolini per il salto che ci sono accanto al paese. Paese ben illuminato per le feste di Natale.

Campo Mulo
Sopra Gallio c’è la zona dello sci di fondo di Campo Mulo. C’è un po’ di neve ma le piste non sono ancora battute. Zona ricchissima di pinete.

Lago Spillek
Carino, a parte l’asfalto nell’acqua, in mezzo ai pini, con un bell’hotel.

Kubelek
Ristorante panoramicissimo e tante auto parcheggiate (difficoltà a trovare posto nei giorni di ressa).

Magnaboschi
Visita al suggestivo cimitero inglese.

Enego
Paese più a nord dei 7 comuni dell’altopiano che qui è molto meno piano e meno bello. Sosta davanti alla chiesa accanto al cimitero. Il paese è normalissimo ma il panorama sulle dolomiti, che non si erano mai viste prima, è molto bello.

Bassano del Grappa
Sosta in una stradina laterale nei pressi del grande Tempio Ossario. Molti camper sono parcheggiati in un grande piazzale sotto i bastioni del castello, in zona Prato Santa Caterina. Bella la città, animata ed illuminata per il Natale. Molto bello il famoso ponte di legno ma anche i palazzi antichi, il castello, le varie piazze e vie.

Marostica

Sosta nel parcheggio per camper. Marostica è famosa per la piazza in cui ogni due anni, a inizio settembre, si gioca una partita a scacchi con “pedine umane” in divisa medioevale. Bella anche per la presenza di due castelli, uno alto ed uno basso e di palazzi d’epoca. Attualmente in piazza ci sono le casette del mercatino di Natale. Il castello alto, con le sue mura, si raggiunge a piedi con un ripido sentiero lastricato. Dall’interno dei ruderi il panorama è bellissimo e c’è anche un bel ristorante. La zona si può raggiungere anche in auto.